Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA NASCITA DELLE SOCIETA’ BENEFIT

Immagine dell'articolo

“La società benefit è quell'impresa che ha capito che il proprio sviluppo deve procedere di pari passo con quello del territorio – ha spiegato Zamagni - . Finora la responsabilità sociale di impresa si declinava in negativo: si chiedeva di non fare certe cose, non inquinare, non sfruttare, non evadere. Oggi questa logica è acquisita, e la novità è la responsabilità civile, declinata in positivo: l'impresa si impegna a fare, a fare qualcosa in più. Deriva da “civitas”, la città delle anime, diversa da “urbs”, la città delle pietre: l'imprenditore sociale pensa a edificare la civitas, non la urbs. E accanto al capitale fisico fatto di macchine e strumenti, e a quello umano fatto di conoscenza e di persone, c’è anche il capitale reputazionale: la quarta rivoluzione industriale ha solo introdotto i robot, ma ha anche cambiato le relazioni personali”.

Uno dei massimi esperti del terzo settore, l’economista Stefano Zamagni, è intervenuto all’incontro “Storie di beneficio comune”, dedicato alle società benefit e alla loro evoluzione: le aziende che hanno adottato questo nuovo modello di business, introdotto da una normativa 2016, integrano nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, anche lo scopo di avere un impatto positivo sulla comunità, sui dipendenti e sull’ambiente.

“Da quando siamo società benefit scegliamo, oltre ai fornitori, anche clienti che condividano la nostra visione – spiega il direttore generale di Euro Company, Mario Zani – e la redditività ha avuto un miglioramento considerevole: la motivazione di chi viene a lavorare in un'azienda mossa non solo da fini economici si è riflessa in un ritorno estremamente importante rispetto al passato”.

03/07/2019

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

13 NOV 2019

NISSAN SPINGE RENAULT

Secondo trimestre da capogiro

13 NOV 2019

NORWEGIAN, DUE NUOVE ROTTE DA ROMA

Voli per il Colorado e l'Illinois

12 NOV 2019

LAVORO: DOMANDA IN CALO

Il bollettino Excelsior disegna un quadro negativo

12 NOV 2019

CIA, BENE LA MANOVRA PER IL COMPARTO AGRICOLO MA...

Plauso degli Agricoltori italiani alla Legge di bilancio ma ci sono alcune perplessità

11 NOV 2019

13 NOVEMBRE: CONVEGNO SULLE AREE RURALI

Caf-Cia con un ventaglio di proposte a politica e pubblica amministrazione

11 NOV 2019

CALA LA FIDUCIA NELLE IMPRESE

Le imprese investiranno sull'export ma molte temono il 2020