Navigazione contenuti

Contenuti del sito

VACANZE: RINCARI SOTTO L'OMBRELLONE

Immagine dell'articolo

Questa estate sarà tra le più bollenti mai registrate dagli italiani.
 
Tra servizi diretti ed indiretti in spiaggia  - lettini, ombrelloni, parcheggio, bar - sono previsti rincari fino al 30%.
 
La cuasa, come rimarca il Codacons, sarebbe proprio nella necessità di rispettare il distanziamento sociale.
 
"Oggi affittare un ombrellone e due lettini durante il weekend, in uno stabilimento di medio livello, costa mediamente tra i 25 e i 30 euro al giorno, importo che sale a 100 euro nelle strutture di più elevato livello – spiega in una nota il Codacons –. Per l’abbonamento mensile si spendono in media tra i 500 e i 600 euro, mentre per quello stagionale il prezzo oscilla tra i 1.500 e i 2.000 euro, a seconda delle zone d’Italia".
 
Effetti negativi del Covid-19 sul settore balneare, come spiega il presidente dell'Associazione, Carlo Rienzi: "Il distanziamento riduce le presenze giornaliere in spiaggia e il numero di ombrelloni disponibili, tagliando i guadagni degli operatori che devono inoltre affrontare nuovi costi per sanificazioni e messa in sicurezza. Un corto circuito di cui fanno le spese i consumatori, costretti a sostenere tariffe rincarate per trascorrere una giornata al mare e a mettere mano al portafogli per concedersi qualche ora di relax in spiaggia".

22/06/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

25 NOV 2020

L’ITALIA CORRE VELOCE VERSO L’ELIMINAZIONE DEL CONTANTE

Il blocco dei contanti è necessario per la modernizzazione dell’Italia e la lotta contro l’evasione fiscale

25 NOV 2020

PALESTRE ALL’APERTO

Come si sono ingegnate le aziende per sfuggire al decreto legge di chiusura.

25 NOV 2020

IMPRESE: NASCE DAST

Distretto dedicato agli operatori dei droni

25 NOV 2020

DONNE IN CAMPO

Al via una nuova campagna di sensibilizzazione

24 NOV 2020

BANKITALIA: RIPRESA NEL 2021 SI' MA LENTA

Il 2020 chiuderà secondo le aspettative

24 NOV 2020

CIA: AZIENDE PRONTE ALLE CONSEGNE

Rafforzato il rapporto con il territorio e con gli utenti