Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA PROCEDURA PER RICEVERE I 25 MILA EURO DEL FONDO DI GARANZIA

Immagine dell'articolo

 

Le garanzie di Stato sui finanziamenti concessi dalle banche potranno essere richieste fino al 31 dicembre 2020 e saranno disponibili per qualsiasi tipologia di impresa indipendentemente dalla dimensione, dal settore di attività e dalla forma giuridica con i seguenti requisiti:

 

  • imprese con sede in Italia con destinazione dei finanziamenti richiesti verso stabilimenti italiani
  • imprese che non erano in difficoltà al 31 dicembre 2019 ma che hanno affrontato o che si sono trovate in una situazione di difficoltà successivamente a seguito dell’epidemia di Covid-19
  • imprese che hanno già utilizzato il Fondo Centrale di Garanzia fino a completa capienza.

 

Le imprese potranno così ottenere liquidità in tempi brevi garantendo continuità alla loro operatività.

 

Il finanziamento verrà erogato dalle banche, istituzioni finanziarie nazionali e internazionali e dagli altri soggetti abilitati all'esercizio del credito in Italia, contro-garantito dallo Stato, e avrà come limite di importo il 25% del fatturato del 2019 come risultante dal Bilancio ovvero dalla dichiarazione fiscale, oppure il doppio della spesa salariale annuale in Italia per il 2019 ovvero da dati certificati se l'impresa non ha approvato il Bilancio.

 

Potranno essere richiesti anche più finanziamenti dalla stessa impresa, ma il cumulo deve comunque rispettare i limiti suddetti.

 

La durata dei finanziamenti non potrà essere superiore a 6 anni con la possibilità per le imprese di avvalersi di un preammortamento di durata fino a 24 mesi (preammortamenti ammessi: 12,18 o 24 mesi).

 

Il costo complessivo per il richiedente sarà costituito dal costo di finanziamento specifico - tasso di interesse incluso margine - definito da ciascun soggetto finanziatore, e dal costo della garanzia. Il costo dei finanziamenti coperti dalla garanzia deve essere inferiore al costo che sarebbe stato richiesto dal soggetto o dai soggetti eroganti per operazioni con le medesime caratteristiche ma prive della garanzia.

 

Le aziende beneficiarie del finanziamento si impegneranno a gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali.

 

Lo stesso Decreto, inoltre, prevede per tutte le PMI (imprese fino a 499 dipendenti) l’intervento prioritario diretto del Fondo Centrale di Garanzia, a tal fine rafforzato, con garanzia pubblica del 100% per i prestiti fino a 800mila euro.

 

 

 

 

 

20/04/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

07 AGO 2020

DL AGOSTO, BENE MISURE PER IL TURISMO

Testo atteso all'esame finale...

07 AGO 2020

ENAC "SFIDA" RYANAIR

La compagnia violerebbe le norme anti Covid

06 AGO 2020

LE MISURE PER LE IMPRESE DEL DECRETO AGOSTO

ARRIVA IL DECRETO AGOSTO DIVERSE AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE

06 AGO 2020

ARRIVA PESCAGRI

E' nata l’associazione di Cia per tutelare pesca e acquacultura

05 AGO 2020

CASA, NEL 2019 CRESCONO LE COMPRAVENDITE

Tanti i mutui erogati e vendite a +4,76%

05 AGO 2020

AUTOGRILL, RICAVI IN CALO

Rispetto allo scorso anno riduzione di oltre il 50%