Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ESTATE SPINTA DAL CALDO MA... LA CRISI RESTA!

Immagine dell'articolo

Le 700mila presenze registrate nel weekend non bastano certo a rilanciare l'imprenditoria di settore. Il turismo, seppur con lievi miglioramenti, torna a respirare, lo fanno soprattutto le località balneari, ma continua la crisi delle città d’arte. Le strutture ricettive stentano ad aprire. 
 
Confesercenti chiede al Governo un piano dedicato per queste aziende perché il caldo, da solo, non sarà sufficiente a far tornare a volare la loro economia. 

La crisi della ricettività è ormai conclamata: "nelle città d’arte 4mila imprese tra b&b e piccoli alberghi hanno rinunciato ad aprire per mancanza di domanda", stando alle stime di uno studio realizzato da CST per Assoturismo Confesercenti.

Spiagge piene nei fine settimana, movimento per il turismo montano e dei laghi.

Le città d'arte però risentono ancora della grave mancanza el turismo internazionale - tedeschi, francesi, svizzeri, austriaci, spagnoli e britannici soprattutto - con una carenza di domanda che si ripercuote sulle tariffe delle sistemazioni nelle mete culturali, ridott del 15% rispetto al 2019. 

Un clima di incertezza che ha costretto molte strutture ricettive a rinunciare all'apertura, almeno per il momento. 

"Serve un piano straordinario di intervento per la ripartenza delle grandi mete culturali, che sono quelle che ci caratterizzano nel mondo, con risorse e provvedimenti dedicati che favoriscano un piano di investimenti per una nuova e sostenibile programmazione, che metta finalmente al centro le imprese ricettive alberghiere, fondamentali per la ripresa dell’economia turistica e nazionale". Queste la parole del Presidente di Assoturismo, Vittorio Messina.

21/06/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

31 LUG 2021

PROTESTANO GLI OPERAI PAKISTANI DI UNA AZIENDA GRAFICA

Inchiesta Grafica Veneta

31 LUG 2021

ECOBONUS AUTO: IN ARRIVO NUOVI INCENTIVI

Il governo ha stanziato altri 350 mln di euro per il fondo automotive, di cui 40 mln dedicati alla categoria pari o superiore ad Euro 6.

30 LUG 2021

TARANTO: A RISCHIO LA PRODUZIONE DELLE COZZE

La salute dei consumatori e le aziende del settore sono in pericolo a causa dell’eccessiva quantità di militi, provenienti dalla Grecia.

30 LUG 2021

FURTO DI MOTO E SCOOTER: 70 AL GIORNO NEL 2020

Nel 2020 il fenomeno, rispetto all’anno precedente, è diminuito. Ma la pandemia ha solo rallentato il trend dei furti.

30 LUG 2021

EDILIZIA: NUOVO ACCORDO SUL SUPERBONUS

Intesa fra gruppo bancario e Confesercenti

30 LUG 2021

TURISMO: AUMENTANO I DISAGI

Comparto in emergenza