Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

IL RALLENTAMENTO ECONOMICO IN ITALIA

Immagine dell'articolo

Nell'ultimo rapporto rilasciato dall'Istituto Nazionale di Statistica (Istat), emergono preoccupanti segnali di rallentamento dell'economia italiana. L'indice destagionalizzato della produzione industriale ha registrato un calo del 2% su base annua a settembre 2023, mentre il terzo trimestre ha visto una modesta crescita congiunturale dello 0,2%. Questi dati pongono l'Italia in una posizione delicata, soprattutto in confronto a Paesi come la Germania, la Francia e la Spagna.

Secondo l'Istat, il rallentamento osservato a ottobre è stato innescato da un calo continuo nell'indice di fiducia di famiglie e imprese. Questo indicatore rappresenta una pietra miliare per comprendere le aspettative economiche della nazione e il suo declino può tradursi in una minore propensione a consumare e investire, due elementi chiave per una crescita economica sostenibile.

Un altro fattore che getta un'ombra sul futuro economico italiano sono le incerte prospettive internazionali. Le tensioni geopolitiche in aumento e le condizioni finanziarie sfavorevoli per famiglie e imprese stanno creando un clima di incertezza che potrebbe ostacolare la ripresa economica. La situazione finanziaria globale è instabile, con i mercati affetti da volatilità e pressioni al rialzo sui tassi di interesse.

Tuttavia, c'è una nota positiva in questo scenario in parte cupo. Non tutte le industrie hanno subito lo stesso destino. L'Istat riporta che i beni strumentali sono l'unico settore a registrare un incremento tendenziale del 2,6%, suggerendo una domanda sostenuta per attrezzature e macchinari. Ciò potrebbe essere un segno di investimenti in crescita da parte delle imprese, il che è cruciale per sostenere la produzione e la competitività.

Allo stesso tempo, l'indice destagionalizzato mensile rivela aumenti congiunturali per i beni strumentali (+1,5%), l'energia (+1,1%) e i beni intermedi (+0,8%), mentre si osserva una flessione per i beni di consumo (-2,2%). Questo indica che i consumatori potrebbero essere più cauti nelle loro spese, probabilmente a causa delle incertezze economiche.

Tra i settori che hanno registrato una crescita tendenziale significativa, spiccano la fabbricazione di mezzi di trasporto (+11,2%), la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+2,3%), e la fabbricazione di prodotti chimici (+0,9%). Questi settori mostrano una resilienza notevole e potrebbero svolgere un ruolo chiave nel sostenere l'industria manifatturiera italiana nei prossimi mesi.

Tuttavia, vi sono anche settori in difficoltà, con cali significativi nelle industrie del legno, della carta e della stampa (-11,6%), nelle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-10,9%), e nella fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche (-4,0%). Questi dati riflettono le sfide che alcune parti dell'industria italiana stanno affrontando.

In sintesi, l'Italia sta attualmente navigando in acque economiche agitate. Mentre ci sono segnali positivi in alcuni settori, le incertezze globali e la diminuzione della fiducia dei consumatori rappresentano ostacoli significativi alla crescita economica. Il governo italiano e le imprese dovranno lavorare insieme per affrontare queste sfide e rilanciare l'andamento economico del paese. Inoltre, sarà essenziale monitorare da vicino l'evoluzione delle tensioni geopolitiche e delle condizioni finanziarie internazionali poiché queste influenzeranno in modo significativo il futuro dell'economia italiana.

10/11/2023

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

24 MAG 2024

ELSA: AMORE E SEGRETI NEL ROMANZO DI NADIA CUTRACCI

ELSA: AMORE E SEGRETI NEL ROMANZO DI NADIA CUTRACCI

24 MAG 2024

OLTRE METÀ DEGLI ITALIANI IN DIFFICOLTÀ A FINE MESE

Eurispes fotografa la realtà economica delle famiglie

22 MAG 2024

GLI STATI GENERALI DELL'INDUSTRIA AEROSPAZIALE

Un Settore da 3 Miliardi di Euro in Crescita

21 MAG 2024

IL REDDITOMETRO RITORNA

Caos nella Maggioranza e Polemiche Politiche

21 MAG 2024

"ATTRAVERSO I MIEI OCCHI" INTERVISTA AD ALESSANDRO ANGELELLI

"ATTRAVERSO I MIEI OCCHI" INTERVISTA AD ALESSANDRO ANGELELLI

20 MAG 2024

ALLARME FMI SUL DEBITO

Italia Ritiri le Misure Anticrisi Inefficienti