Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

UE: NUOVA DIRETTIVA EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Immagine dell'articolo

La nuova direttiva europea per l’efficientamento energetico delle abitazioni, annunciata nelle scorse ore, rischia di mettere in ginocchio gli italiani. L’obbiettivo dell’UE, di raggiungere l’impatto climatico zero entro il 2050, prevede tutta una serie di cambiamenti, tra cui lo stop di motori diesel e benzina e il raggiungimento della classe energetica ‘E’ entro il 2030 e di quella ‘D’, al massimo entro il 2033, arrivando a zero, entro il 2040-2050, per gli edifici privati.

Ma il conseguimento di tali obbiettivi, che chiaramente impongono l’obbligo di ristrutturazione, ad oggi risulta quasi impossibile, considerando che in Italia, oltre il 60% delle abitazioni rientra in una classe energetica ‘F’ o addirittura ‘G’, essendo state costruite prima degli anni ’80.

L’annuncio della nuova direttiva Ue, che verrà votata il 23 gennaio prossimo, e che, tranne rinvii, verrà approvata entro marzo, è stata contestata dal governo Meloni che chiederà all’Unione europea di allentare le tempistiche della riforma.

Il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia, Tommaso Foti, riferendo in Aula, ha definito “la direttiva una patrimoniale camuffata, che andrà a ledere i diritti dei proprietari”.

14/01/2023

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 APR 2024

SUPERBONUS E TRANSIZIONE 4.0

Una Sfida Economica per l'Italia

19 APR 2024

CONGEDO PARENTALE PAGATO

Le Nuove Normative Introdotte dall'INPS

18 APR 2024

LA CORSA ALL'AI: L'ITALIA ALLA RICERCA DI ESPERTI

Bando Aperto fino al 31 Maggio

18 APR 2024

IL FUTURO DEL MERCATO UNICO EUROPEO: ENRICO LETTA PROPONE UNA "CASSETTA DEGLI ATTREZZI"

Nel secondo giorno dei lavori del Consiglio dell'Unione Europea a Bruxelles

17 APR 2024

FERRARI: RECORD DI SUCCESSI E NUOVE PROSPETTIVE

Il Marchio Ferrari ha confermato per il 2023 il suo status di icona nel mondo dell'automobilismo e del lusso

17 APR 2024

ANTITRUST: RESTITUITI 122 MILIONI A 600MILA CONSUMATORI

Favorire uno sviluppo economico basato sulla competitività e sull'equità