Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA CINA METTE AL BANDO LE CRIPTOVALUTE

Immagine dell'articolo

La logica conseguenza dell’ennesimo colpo della Cina sul mondo delle criptovalute. La cosiddette monete digitali segnano un calo dopo l’ulteriore stretta proveniente da Pechino.

Il Bitcoin perde il 7,56% a 41.387,35 dollari, Ether e Litecoin cedono rispettivamente il 10,16% e l’11,16%, mentre il Dogecoin arretra dell’8,70%. Perché? Perché probabilmente è l’effetto della banca centrale cinese.

L’annuncio dello scorso week end, dunque, è solo la continuazione della ferrea presa di posizione da parte di Pechino, l’indicazione più chiara che la Cina vuole chiudere il commercio di criptovalute in tutte le sue forme. Almeno nel suo paese.

La tecnologia alla base di molte criptovalute, incluso i tanti pubblicizzati bitcoin, si basa su molti computer distribuiti che verificano e controllano le transazioni su un gigantesco registro condiviso noto come blockchain. Come ricompensa, le nuove “monete” vengono assegnate casualmente a coloro che prendono parte a questo lavoro, noto come “mining” di criptovalute.

“Le attività commerciali legate alla valuta virtuale sono attività finanziarie illegali”. Questo il punto di partenza da parte della People’s Bank of China, l’ultima mossa della repressione nazionale su quello che Pechino vede come pericolo, un investimento volatile e speculativo nel migliore dei casi, un modo per riciclare denaro nel peggiore.

Il trading di criptovalute è stato ufficialmente bandito in Cina dal 2019, ma ha continuato online, attraverso gli scambi esteri. Da qui la repressione significativa.

28/09/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

07 DIC 2021

l' "AMAZON RUSSO" ARRIVA IN ITALIA

L'e-commerce russo sbarca in Italia

07 DIC 2021

BIRRA: NEL 2020 IL SETTORE HA RESISTITO ALLAPANDEMIA GRAZIE ALLA GDO

Nell’annus horribilis, l’Horeca ha subito una contrazione del 22%, mentre il settore della GDO, grazie ai consumi casalinghi, è cresciuto del 38%.

07 DIC 2021

OPERAZIONE PANE

Attiva fino al 19 dicembre la campagna solidale “Operazione Pane”

06 DIC 2021

ARRESTATO MASSIMO FERRERO PRESIDENTE DELLA SAMPDORIA

ARRESTATO L’IMPRENDITORE MASSIMO FERRERO

06 DIC 2021

CONFINDUSTRIA: REGALI DI NATALE A RISCHIO

Secondo l’analisi, per i regali da mettere sotto l’albero, gli italiani quest’anno

05 DIC 2021

DA DOMANI SUPER GREEN PASS

Dal 6 gennaio nuove regole col green pass rinforzato