Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

PROPOSTA DI GOVERNO: TAGLIARE IMU, TASI E TARI

Immagine dell'articolo

Presso la Commissione Ambiente del Senato, è stato depositato il testo del ddl per la Rigenerazione urbana. Il testo propone che vengano attuati diversi incentivi nel caso un immobile sia sottoposto a lavori di rigenerazione. Gli immobili oggetto di riqualificazione urbana, situati in aree già urbanizzate, “al fine di promuovere il riutilizzo del patrimonio immobiliare esistente, - e migliorare- l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità”, potranno beneficiare della sospensione del pagamento di Imu, Tasi e Tari.

Nel testo del ddl, si fa riferimento anche ai Comuni che, sempre in relazione alla rigenerazione urbana, potranno “deliberare la riduzione, in misura superiore al 50 %, dei tributi o canoni di qualsiasi tipo e di ridurre del 10 % il contributo per il rilascio del permesso di costruire.”

I Comuni potranno aumentare le aliquote Imu su unità immobiliari, edifici inutilizzati o incompiuti da oltre cinque anni e le Regioni potranno intervenire sull’addizionale Irpef fino al 0,2%. L’intento del governo, in pratica, è quello di favorire la riqualificazione soprattutto delle zone più degradate.

15/03/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 GIU 2021

IL PAGAMENTO DELLE CARTELLE ESATTORIALI SLITTA A SETTEMBRE

Il decreto Sostegni bis aveva stabilito il pagamento delle cartelle per fine giugno. Il governo è al lavoro per un nuovo slittamento, probabilmente verrà fissato per il 1° settembre.

19 GIU 2021

CROLLA LA QUOTAZIONE DELL'ORO

La domanda è stata la più bassa dalla primavera del 2010

18 GIU 2021

AUTO ELETTRICHE: SCONTO SUI PEDAGGI IN AUTOSTRADA

La normativa europea, sulla riduzione dei pedaggi, dovrebbe entrare in vigore entro il 2023. Ma inizialmente riguarderà solo i veicoli pesanti.

18 GIU 2021

CGIL, CISL E UIL IN PIAZZA IL 26 GIUGNO

I tre sindacati tornano in piazza, con tre manifestazioni unitarie, contro lo sblocco dei licenziamenti previsto per il 1° luglio.

18 GIU 2021

AGRICOLTURA, PERICOLO DESERTIFICAZIONE

Il comparto in difesa del suolo

18 GIU 2021

EDILIZIA: ALLARME AUMENTO PREZZI MATERIALI

Faro dell'Antitrust