Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ALITALIA:DA BRUXELLES NESSUNA DISCRIMINAZIONE

Immagine dell'articolo

Il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini, nei giorni scorsi, in merito alla ricapitalizzazione da parte dell’Unione Europea di Air France, aveva dichiarato che riguardo ad Alitalia, il governo non avrebbero accettato disparità di trattamento. Ma nelle ultime ore è arrivata la risposta sui motivi per cui la compagnia aerea francese e Lufthansa, hanno ricevuto più aiuti. La risposta della Commissione europea non discosta lontanamente da quanto il ministro Giovannini già non conoscesse e di cui non fosse pienamente consapevole:Air France e Lufthansa non erano in difficoltà alla fine del 2019. Mentre per le altre compagnie Corsair e Tap, nella stessa situazione di Alitalia, la Commissione Ue ha applicato la stessa valutazione” decisa per la compagnia aerea italiana. L’Onlit, l’Osservatorio Nazionale su Liberalizzazioni Trasporti e Infrastrutture, ha chiarito che la Commissione europea ha autorizzato le ricapitalizzazioni pubbliche di quelle compagnie che, diversamente da Alitalia, erano decenni che non ricevevano aiuti di Stato, “si sono alleate con altri grandi e piccoli vettori, e infine sono state privatizzate totalmente come British Airways o parzialmente come Air France”.

 

13/04/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 GIU 2021

IL PAGAMENTO DELLE CARTELLE ESATTORIALI SLITTA A SETTEMBRE

Il decreto Sostegni bis aveva stabilito il pagamento delle cartelle per fine giugno. Il governo è al lavoro per un nuovo slittamento, probabilmente verrà fissato per il 1° settembre.

19 GIU 2021

CROLLA LA QUOTAZIONE DELL'ORO

La domanda è stata la più bassa dalla primavera del 2010

18 GIU 2021

AUTO ELETTRICHE: SCONTO SUI PEDAGGI IN AUTOSTRADA

La normativa europea, sulla riduzione dei pedaggi, dovrebbe entrare in vigore entro il 2023. Ma inizialmente riguarderà solo i veicoli pesanti.

18 GIU 2021

CGIL, CISL E UIL IN PIAZZA IL 26 GIUGNO

I tre sindacati tornano in piazza, con tre manifestazioni unitarie, contro lo sblocco dei licenziamenti previsto per il 1° luglio.

18 GIU 2021

AGRICOLTURA, PERICOLO DESERTIFICAZIONE

Il comparto in difesa del suolo

18 GIU 2021

EDILIZIA: ALLARME AUMENTO PREZZI MATERIALI

Faro dell'Antitrust