Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

PASQUA 2024

Immagine dell'articolo

In un momento di incertezza economica globale, gli italiani dimostrano ancora una volta la loro propensione a celebrare le tradizioni, anche se con un occhio attento al portafoglio. Secondo un'indagine condotta da Ipsos per Confesercenti, i cittadini italiani spenderanno complessivamente 2,5 miliardi di euro per il pranzo di Pasqua, confermando una cifra simile all'anno precedente.

Il budget medio a persona per il pranzo pasquale si attesta intorno ai 40 euro, con un lieve aumento fino a 50 euro per coloro che optano per un pranzo al ristorante. Nonostante il contesto economico incerto, il 56% degli italiani prevede di mantenere lo stesso livello di spesa dell'anno scorso, mentre il 27% prevede di aumentarla e il restante 17% punta a risparmiare rispetto al 2023.

La maggioranza degli italiani (65%) sceglierà di celebrare la Pasqua con un pranzo casalingo, preferendo l'ambiente familiare o quello dei parenti. Solo il 12% opterà per un pranzo al ristorante, mentre il 9% deciderà di trascorrere le festività in viaggio. Altri modi per celebrare includono pranzi presso amici (4%) o all'aperto, in un parco o in altri luoghi pubblici (4%).

Per quanto riguarda il menu pasquale, le uova di cioccolato si confermano una presenza quasi ubiqua (68% degli italiani), seguite dalle colombe (65%), verdure di stagione e salumi (entrambi al 48%), carni alla brace (42%), uova sode e preparazioni tradizionali locali (36%), e agnello (34%). Non mancano neanche le pizze salate e dolci della tradizione (22%) e le pietanze vegane (7%).

L'analisi territoriale rivela che le festività pasquali sono particolarmente sentite nelle regioni del Nord e nelle Isole, dove la maggioranza dei residenti prevede di festeggiare in famiglia. Al contrario, nel Sud Italia, la preferenza per il pranzo al ristorante o in luoghi pubblici è più diffusa.

Per la giornata di Pasquetta, le abitudini cambiano leggermente: solo un terzo degli italiani (34%) pranzerà a casa propria o da parenti, mentre una percentuale significativa sarà in gita fuori porta (16%) o in altri luoghi pubblici come parchi (13%). Anche in questo caso, una parte minoritaria opterà per il pranzo al ristorante o in viaggio.

In conclusione, nonostante le sfide economiche e sociali, gli italiani dimostrano un attaccamento alle tradizioni pasquali, con una spesa complessiva che riflette una combinazione di prudenza finanziaria e desiderio di celebrare in modo significativo queste festività.  

30/03/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 APR 2024

SUPERBONUS E TRANSIZIONE 4.0

Una Sfida Economica per l'Italia

19 APR 2024

CONGEDO PARENTALE PAGATO

Le Nuove Normative Introdotte dall'INPS

18 APR 2024

LA CORSA ALL'AI: L'ITALIA ALLA RICERCA DI ESPERTI

Bando Aperto fino al 31 Maggio

18 APR 2024

IL FUTURO DEL MERCATO UNICO EUROPEO: ENRICO LETTA PROPONE UNA "CASSETTA DEGLI ATTREZZI"

Nel secondo giorno dei lavori del Consiglio dell'Unione Europea a Bruxelles

17 APR 2024

FERRARI: RECORD DI SUCCESSI E NUOVE PROSPETTIVE

Il Marchio Ferrari ha confermato per il 2023 il suo status di icona nel mondo dell'automobilismo e del lusso

17 APR 2024

ANTITRUST: RESTITUITI 122 MILIONI A 600MILA CONSUMATORI

Favorire uno sviluppo economico basato sulla competitività e sull'equità