Navigazione contenuti

Contenuti del sito

INVESTIRE NELLE ENERGIE RINNOVABILI

Immagine dell'articolo

Ignazio Visco, il governatore della Banca d'Italia, intervenuto alla riunione virtuale The Global Foundation del G20, ha dichiarato che: “Vista la gravità della crisi innescata dal Covid-19, le autorità fiscali e monetarie dovrebbero continuare a fornire sostegno e adattare la loro azione alla situazione in evoluzione. Ritirare il sostegno troppo presto o un mancato intervento tempestivo potrebbe frammentare la ripresa ed esacerbare il disagio sociale”.  Per evitare di rimanere indietro, il governatore Visco ritiene che, dopo la crisi causata dal Covid-19, il rimbalzo economico farà tornare le emissioni ai precedenti livelli e per evitare che questo avvenga, bisogna mirare ad “un obbiettivo più ambizioso” che permetta sia di crescere economicamente, sia di migliorare le competenze digitali che favorire il passaggio verso un’energia più pulita, diminuendo quindi le emissioni di carbonio e investendo nelle energie rinnovabili. In questo momento storico è fondamentale per il nostro Paese velocizzare il passaggio verso le fonti alternative di energia; la transizione permetterà di essere più competitivi a livello mondiale.

18/11/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

03 DIC 2020

COMMISSIONE BILANCIO NO ALLA PATRIMONIALE DI FRATOIANNI

Fratoianni e Orfini presenteranno immediatamente ricorso

03 DIC 2020

FINGET CUBE, L'ANTISTRESS DEL SECOLO

Una giovane statup parte da 15 mila dollari e raccoglie quasi 6 milioni di dollari per il suo progetto

03 DIC 2020

ENERGIA: RIMBORSARE LE IMPRESE!

Le Associazioni a sostegno del recupero dei crediti da parte delle imprese sui fornitori

03 DIC 2020

AGRICOLTURA, SONO 200MILA LE DONNE IN CAMPO

Contributo fondamentale durante la pandemia

02 DIC 2020

RISTORI QUATER: BOLLINATO E FIRMATO DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Il decreto è in attesa di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

02 DIC 2020

CARNE SUINA: LA VIA D'USCITA E' QUELLA DELLA SETA

La Cia invita a valutare l'export in Oriente