Navigazione contenuti

Contenuti del sito

COVID-19, IL BLOCCO AI LICENZIAMENTI NON E’PIU’PROROGABILE

Immagine dell'articolo

I sindacati sono in allerta per la posizione assunta dal ministro dello Sviluppo, Stefano Patuanelli, il quale sostiene che il blocco dei licenziamenti fino alla fine dell’emergenza, richiesto dai sindacati, non può essere più prorogato. Il ministro infatti dichiara che:” Non essendoci una data di scadenza dell’emergenza, il blocco non è applicabile. Stiamo individuando gli strumenti per non far licenziare, ma non per obbligare a non licenziare”. I sindacati ritengono inaccettabile che proprio un ministro dell’economia possa ipotizzare uno sviluppo del paese senza occupazione; inaccettabile che non riesca a comprendere che il licenziamento porterebbe inevitabilmente ad accrescere le disuguaglianze e al progressivo impoverimento del paese. Francesca Re David della Fiom non riesce a concepire come che un ministro possa parlare di sviluppo quando questo dovrebbe riuscire a contenere 1milione di licenziamenti. La leader della Fiom ribadisce ancora che cercheranno di battersi con tutte le forze contro il provvedimento, proponendo in alternativa degli ammortizzatori sociali che portino alla riduzione dell’orario di lavoro e prevedano corsi di formazione professionale. L’emergenza sanitaria ha drammaticamente coinvolto anche l’economia; licenziare sarebbe dannoso non solo per tutte quelle famiglie italiane che vivono un periodo di profonda difficoltà ma per tutto il sistema italiano.

16/10/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

25 NOV 2020

L’ITALIA CORRE VELOCE VERSO L’ELIMINAZIONE DEL CONTANTE

Il blocco dei contanti è necessario per la modernizzazione dell’Italia e la lotta contro l’evasione fiscale

25 NOV 2020

PALESTRE ALL’APERTO

Come si sono ingegnate le aziende per sfuggire al decreto legge di chiusura.

25 NOV 2020

IMPRESE: NASCE DAST

Distretto dedicato agli operatori dei droni

25 NOV 2020

DONNE IN CAMPO

Al via una nuova campagna di sensibilizzazione

24 NOV 2020

BANKITALIA: RIPRESA NEL 2021 SI' MA LENTA

Il 2020 chiuderà secondo le aspettative

24 NOV 2020

CIA: AZIENDE PRONTE ALLE CONSEGNE

Rafforzato il rapporto con il territorio e con gli utenti