Navigazione contenuti

Contenuti del sito

I MATROMONI SALTATI UCCIDONO LA FLORICOLTURA

Immagine dell'articolo

La pandemia ha chiuso le porte a numerosi matrimoni. Sono circa 70mila quelli rimandati o posticipari.

Il risultato di questo andamento ha prodotto una perdita di 200 milioni di euro per i floricoltori.

Un disastro economico che in Europa ha probabilmente nell'Italia e nell'Olanda i due massimi rappresentanti.

Le nozze da marzo a giugno sono stat erimandare o rinviate, così come altre cerimonie religiose (battesimi, comunioni, cresime e funerali) compresi feste di laurea, convegni, eventi pubblici, fiere e assemblee.

"All’interno del comparto floricolo nazionale, sono in grave difficoltà circa 15.000 aziende che producono fiore reciso -localizzate perlopiù in Liguria, Toscana, Campania, Sicilia e Lazio- e rappresentano quasi la metà di tutte le imprese florovivaistiche del Paese. Senza aiuti dal Governo sarà fallimento certo e chiusure per il Made in Italy floreale che compete ad alti livelli nel mercato internazionale solo grazie alla sua forza d’impresa e senza aiuti europei. Cia non può che rilevare come, ancora una volta, altri Paesi europei stiano facendo per il settore meglio dell’Italia", si legge in una nota diffusa da Cia-Agricoltori italiani.

07/07/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

07 AGO 2020

DL AGOSTO, BENE MISURE PER IL TURISMO

Testo atteso all'esame finale...

07 AGO 2020

ENAC "SFIDA" RYANAIR

La compagnia violerebbe le norme anti Covid

06 AGO 2020

LE MISURE PER LE IMPRESE DEL DECRETO AGOSTO

ARRIVA IL DECRETO AGOSTO DIVERSE AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE

06 AGO 2020

ARRIVA PESCAGRI

E' nata l’associazione di Cia per tutelare pesca e acquacultura

05 AGO 2020

CASA, NEL 2019 CRESCONO LE COMPRAVENDITE

Tanti i mutui erogati e vendite a +4,76%

05 AGO 2020

AUTOGRILL, RICAVI IN CALO

Rispetto allo scorso anno riduzione di oltre il 50%