Navigazione contenuti

Contenuti del sito

RENAULT CREA IL "M.A.I."

Immagine dell'articolo

Avanti con mobilità e partnership strategiche. Questo è l'obiettivo che Renault intende raggiungere con il M.A.I. (Mobility As an Industry), che fotografa l'impegno dell'azienda l'oltralpe negli ultimi quattro anni di attività, volto allo sviluppo di nuovi servizi di mobilità condivisa
 
Il M.A.I. (Mobility As an Industry) è a tutti gli effetti un ramo d’azienda dedicato alle nuove mobilità.

Il suo primo partner sarà la città, presa a modello di esigenze e fruibilità. 
 
"Dopo una fase di 'test and learn', il Gruppo ha conseguito una tappa fondamentale del suo sviluppo. Abbiamo l’ambizione di essere uno dei primi operatori mondiali delle nuove mobilità condivise, accessibili e sostenibili, fedeli al nostro DNA di innovazione tecnologica e di attenzione al consumatore finale. Arnaud Molinié, Direttore Generale di RENAULT M.A.I., avrà la missione di sviluppare gli asset esistenti, accelerare la conquista di nuovi mercati e contribuire alla loro organizzazione attraverso nuove partnership con tutti gli attori privati e pubblici coinvolti in questa nuova rivoluzione industriale". Queste le dichiarazioni di Thierry Bolloré, Direttore Generale del Gruppo Renault e Presidente di RENAULT M.A.I.  

10/10/2019

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 FEB 2020

RENAULT LANCIA "ROAD 4US"

L'azienda d'Olralpe collabora per sensibilizzare ai rischi stradali e ai buoni comportamenti da adottare sulla strada

18 FEB 2020

AIR ITALY. CODACONS CHIEDE TAVOLO DI CONFRONTO

L'associazione vuole concertare un incontro tra tutti gli attori del comparto turistico

18 FEB 2020

CASO AIR ITALY, RIZZETTO: "GOVERNO INTERVENGA A TUTELA DEI LAVORATORI"

Tiene banco la questione legata all'impresa aerea e ai suoi dipendenti

17 FEB 2020

RENAULT, FATTURATO IN FLESSIONE

I dati diffusi preoccupano forse l'azienda l'Oltralpe

14 FEB 2020

ETICHETTE, PLAUSO CIA AL GOVERNO

Bene voto unanime Camera contro Nutri-score francese

14 FEB 2020

CONAD: SOLIDARIETA' PER IL BAMBINO GESU'

Arriva una donazione da 74.000 euro