Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

MANOVRA IN PARLAMENTO: APPROVATA L'INTESA SUGLI AFFITTI BREVI E IL CODICE IDENTIFICATIVO

Immagine dell'articolo

Oggi, come previsto, il testo della manovra finanziaria è stato trasmesso al Parlamento italiano, dopo una fase di drafting e la firma di autorizzazione da parte del Capo dello Stato. Ciò che ha sorpreso è la volontà delle forze di maggioranza di procedere all'approvazione della Legge di Bilancio senza presentare emendamenti, sottolineando la compattezza della coalizione di governo.

 

Nella nota rilasciata da Palazzo Chigi dopo un vertice con la premier Giorgia Meloni, si sottolinea l'attenzione del governo al dibattito parlamentare e alle considerazioni delle forze di maggioranza ed opposizione. Questo conferma un'agenda politica che mira a un passaggio rapido ed efficiente della manovra.

 

Durante l'incontro dei leader di maggioranza, è emersa una "grande compattezza e determinazione" che ha permesso di varare una manovra finanziaria improntata alla serietà e alla solidità dei conti pubblici. Nonostante il contesto economico difficile, il governo riesce a ridurre la pressione fiscale sul ceto medio-basso e a sostenere le famiglie e i lavoratori. Si tratta di un messaggio di ottimismo in un periodo di incertezza economica.

 

Alla riunione erano presenti, oltre alla premier, anche i ministri e vicepremier Matteo Salvini e Antonio Tajani, il ministro Giancarlo Giorgetti, il viceministro Maurizio Leo, i sottosegretari Alfredo Mantovano e Giovanbattista Fazzolari, l'onorevole Lorenzo Cesa dell'Unione di Centro e l'onorevole Maurizio Lupi di Noi Moderati. Questa unità tra le forze di maggioranza rappresenta un segnale di stabilità nel governo.

 

Uno dei punti chiave della manovra finanziaria è la proposta di Forza Italia (FI) di introdurre un codice identificativo nazionale per gli affitti brevi. La manovra conferma l'aumento dell'aliquota dal 21% al 26% per la seconda alla quarta casa messa in affitto fino a 30 giorni, specificando che per la prima casa l'aliquota rimarrà al 21%. Inoltre, c'è l'impegno di destinare il gettito derivante da questa misura, stimato intorno a un miliardo di euro, alla riduzione delle tasse sulla casa.

 

Forza Italia ha espresso soddisfazione per l'accordo raggiunto nella riunione di maggioranza, sottolineando l'importanza di abbassare le tasse per milioni di italiani. Alcune delle istanze di FI saranno inserite nel decreto collegato alla manovra, che già è all'esame del Parlamento. Questo dimostra una sinergia tra le forze di governo e una volontà comune di agevolare i cittadini italiani.

 

Tuttavia, non tutti sono soddisfatti di queste modifiche. Confedilizia critica l'attenzione data agli albergatori, sostenendo che le misure per ostacolare i proprietari che utilizzano le loro proprietà per locazioni brevi non porteranno ad un aumento degli affitti a lungo termine, ma invece aumenteranno i prezzi delle camere d'albergo e contribuiranno a una crescita del mercato nero. Inoltre, potrebbero compromettere le speranze di sviluppo nelle aree interne del paese.

 

In conclusione, la manovra finanziaria è stata approvata con un'eccezionale unità tra le forze di maggioranza, e l'introduzione del codice identificativo nazionale per gli affitti brevi rappresenta una svolta importante. Tuttavia, c'è anche disaccordo sulla questione, con alcune preoccupazioni circa il suo impatto sul mercato immobiliare e turistico. Il Parlamento ora inizierà la sua discussione e valutazione della manovra, che rappresenta una fase cruciale nell'orientamento economico dell'Italia.

30/10/2023

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

12 GIU 2024

L’AUMENTO DEI DAZI UE SUI VEICOLI ELETTRICI CINESI

Tra tensioni internazionali e opportunità per l'industria europea

10 GIU 2024

LE BORSE EUROPEE RESTANO DEBOLI IN ATTESA DI WALL STREET

Parigi Colpita dalle Elezioni Anticipate

09 GIU 2024

IL PREMIO DONNA D'AUTORE ASSEGNATO ALLA GIORNALISTA VALENTINA PELLICCIA

IL PREMIO DONNA D'AUTORE ASSEGNATO ALLA GIORNALISTA VALENTINA PELLICCIA

08 GIU 2024

LA BCE MANTIENE UNA POLITICA DI TASSI RESTRITTIVI

Lagarde sulla Lotta Continua contro l’Inflazione

07 GIU 2024

VIA LIBERA AL DECRETO SULLE AREE PER LE RINNOVABILI

Si della Conferenza Stato-Regioni

04 GIU 2024

COME INIZIARE A INVESTIRE IN BORSA

COME INIZIARE A INVESTIRE IN BORSA