Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

CGIL, CISL E UIL IN PIAZZA IL 26 GIUGNO

Immagine dell'articolo

Le sigle sindacati Cgil, Cisl e Uil per sabato 26 giugno, hanno organizzato tre manifestazioni unitarie, dove saranno presenti anche i segretari generali: Maurizio Landini di Cgil a Torino, Luigi Sbarra di Cisl a Firenze e Pierpaolo Bombardieri di Uil a Bari.

I sindacati tornano a porre l’attenzione sulla necessità di prorogare fino al 31 ottobre, il blocco dei licenziamenti, oltre che creare nuove riforme degli ammortizzatori sociali e delle politiche attive per il lavoro.

Il percorso di mobilitazione è iniziato circa un mese fa, ma in settimana il governo potrebbe prendere una decisione. Se una parte del M5S, Leu e i sindacati chiedono il blocco per tutti, al contrario altre forze politiche, non sono d’accordo. A cercare di mediare, arrivano Giorgetti , Orlando e il Pd che propongono un intervento selettivo.

Le tre sigle sindacali congiuntamente dichiarano: “Il Paese sta vivendo una delicata fase di transizione. Oltre all’espansione del virus, a preoccuparci è la ripresa economica. Durante questi lunghi mesi di pandemia, abbiamo sempre avanzato proposte e chiesto con tenacia, la tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, delle pensionate e dei pensionati. Nel decreto Sostegni non vi è contezza e condizione per affermare che vi siano le condizioni per creare lavoro stabile e sicuro”.

18/06/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

31 LUG 2021

PROTESTANO GLI OPERAI PAKISTANI DI UNA AZIENDA GRAFICA

Inchiesta Grafica Veneta

31 LUG 2021

ECOBONUS AUTO: IN ARRIVO NUOVI INCENTIVI

Il governo ha stanziato altri 350 mln di euro per il fondo automotive, di cui 40 mln dedicati alla categoria pari o superiore ad Euro 6.

30 LUG 2021

TARANTO: A RISCHIO LA PRODUZIONE DELLE COZZE

La salute dei consumatori e le aziende del settore sono in pericolo a causa dell’eccessiva quantità di militi, provenienti dalla Grecia.

30 LUG 2021

FURTO DI MOTO E SCOOTER: 70 AL GIORNO NEL 2020

Nel 2020 il fenomeno, rispetto all’anno precedente, è diminuito. Ma la pandemia ha solo rallentato il trend dei furti.

30 LUG 2021

EDILIZIA: NUOVO ACCORDO SUL SUPERBONUS

Intesa fra gruppo bancario e Confesercenti

30 LUG 2021

TURISMO: AUMENTANO I DISAGI

Comparto in emergenza