Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

IN ITALIA CRESCE IL MERCATO IMMOBILIARE

Immagine dell'articolo

L’Omi, l’Osservatorio del mercato immobiliare dell'Agenzia delle Entrate ha rivelato che, dopo il netto calo delle compravendite durante il lockdown, nell’ultimo trimestre del 2020, il mercato delle abitazioni è cresciuto del +8,8%, confermando il trend positivo evidenziato durante l’estate.

Secondo quanto dichiarato, confrontando i dati relativi all’anno 2019, è cresciuto anche il mercato non residenziale, con un incremento del 12,1%.

Nel periodo di ottobre-dicembre 2020, sempre rispetto all’anno precedente, sono state acquistate “quasi 15 mila in più” nuove abitazioni. Un maggior numero di compravendite ha riguardato soprattutto i piccoli centri, +11,8%, mentre nei capoluoghi di provincia, sono state mediamente del 2,9%.

Se Roma  con un 7,9% e Genova con un +8,4%, hanno avuto una discreta ripartenza,  il mercato immobiliare a Palermo, Napoli e Torino, è stato pressoché stabile. Le città che hanno avuto una minore contrazione di compravendite sono Milano, Bologna e Firenze.

L’acquisto di immobili non riguarda solo le abitazioni ma anche cantine e soffitte, con + 48,3%, depositi commerciali e autorimesse +20,4%, box e posti auto +11,1%, uffici e studi privati +8,1%.

11/03/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 GIU 2021

IL PAGAMENTO DELLE CARTELLE ESATTORIALI SLITTA A SETTEMBRE

Il decreto Sostegni bis aveva stabilito il pagamento delle cartelle per fine giugno. Il governo è al lavoro per un nuovo slittamento, probabilmente verrà fissato per il 1° settembre.

19 GIU 2021

CROLLA LA QUOTAZIONE DELL'ORO

La domanda è stata la più bassa dalla primavera del 2010

18 GIU 2021

AUTO ELETTRICHE: SCONTO SUI PEDAGGI IN AUTOSTRADA

La normativa europea, sulla riduzione dei pedaggi, dovrebbe entrare in vigore entro il 2023. Ma inizialmente riguarderà solo i veicoli pesanti.

18 GIU 2021

CGIL, CISL E UIL IN PIAZZA IL 26 GIUGNO

I tre sindacati tornano in piazza, con tre manifestazioni unitarie, contro lo sblocco dei licenziamenti previsto per il 1° luglio.

18 GIU 2021

AGRICOLTURA, PERICOLO DESERTIFICAZIONE

Il comparto in difesa del suolo

18 GIU 2021

EDILIZIA: ALLARME AUMENTO PREZZI MATERIALI

Faro dell'Antitrust