Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

DAL 1° OTTOBRE 2024, LA PATENTE A PUNTI PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

Immagine dell'articolo

Dal 1° ottobre 2024, un nuovo capitolo nella gestione della sicurezza sul lavoro si apre per imprese e lavoratori italiani. Con l'introduzione della patente a punti per la sicurezza sul lavoro, prevista nella bozza del decreto legislativo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PnRR), si delineano nuove norme e standard per garantire un ambiente lavorativo più sicuro e consapevole.

Secondo quanto anticipato dalla bozza del decreto, la patente a punti diventa un requisito fondamentale per le imprese e i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili. Il rilascio di questo documento avverrà tramite l'Ispettorato Nazionale del Lavoro, a condizione che il richiedente sia iscritto alla camera di commercio e abbia adempiuto agli obblighi formativi stabiliti, oltre al possesso del Durc, del Documento di Valutazione dei Rischi e del Documento Unico di Regolarità Fiscale.

Ma quali sono le caratteristiche principali di questa patente a punti? Si parte da una dotazione iniziale di 30 crediti, consentendo l'operatività con almeno 15 crediti. Tuttavia, è importante notare che violazioni delle norme di sicurezza comporteranno decurtazioni che vanno dai 5 ai 10 punti, a seconda della gravità dell'infrazione. Incidenti sul lavoro con conseguenze drammatiche, come la morte o l'inabilità permanente di un lavoratore, saranno sanzionati con la decurtazione di 20 crediti per il primo caso e 15 crediti per il secondo. Nel caso di inabilità temporanea superiore ai 40 giorni, la decurtazione sarà di 10 crediti. In situazioni estreme, come la morte o l'inabilità permanente di un lavoratore, la patente potrebbe essere sospesa per un massimo di 12 mesi.

È fondamentale sottolineare che l'Ispettorato Nazionale del Lavoro sarà responsabile della definizione dei criteri, delle procedure e dei termini relativi alla sospensione della patente. Inoltre, nessun provvedimento potrà comportare una decurtazione complessiva superiore a 20 crediti.

È importante notare che le imprese in possesso dell'attestato di qualificazione Soa, necessario per partecipare alle gare d'appalto pubbliche nel settore delle costruzioni, sono esentate dal possesso della patente a punti per la sicurezza sul lavoro. Le Società organismi di attestazione (Soa) sono entità private autorizzate dall'Autorità Nazionale Anticorruzione e si occupano di verificare la conformità dei requisiti dei soggetti esecutori di lavori pubblici alle disposizioni comunitarie.

Questa nuova normativa rappresenta un passo importante verso la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori in Italia, ponendo l'accento sull'importanza della prevenzione e della consapevolezza nei luoghi di lavoro.

 

26/02/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 APR 2024

SUPERBONUS E TRANSIZIONE 4.0

Una Sfida Economica per l'Italia

19 APR 2024

CONGEDO PARENTALE PAGATO

Le Nuove Normative Introdotte dall'INPS

18 APR 2024

LA CORSA ALL'AI: L'ITALIA ALLA RICERCA DI ESPERTI

Bando Aperto fino al 31 Maggio

18 APR 2024

IL FUTURO DEL MERCATO UNICO EUROPEO: ENRICO LETTA PROPONE UNA "CASSETTA DEGLI ATTREZZI"

Nel secondo giorno dei lavori del Consiglio dell'Unione Europea a Bruxelles

17 APR 2024

FERRARI: RECORD DI SUCCESSI E NUOVE PROSPETTIVE

Il Marchio Ferrari ha confermato per il 2023 il suo status di icona nel mondo dell'automobilismo e del lusso

17 APR 2024

ANTITRUST: RESTITUITI 122 MILIONI A 600MILA CONSUMATORI

Favorire uno sviluppo economico basato sulla competitività e sull'equità