Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TELEFONIA MOBILE: STOP TELEMARKETING

Immagine dell'articolo

La tanto attesa ‘riforma del telemarketing’, annunciata a gennaio scorso dal Consiglio dei Ministri, finalmente è diventata realtà. Da oltre dieci anni, i cittadini che desiderano bloccare le insistenti chiamate sulle linee fisse degli operatori, che propongono la vendita di beni e servizi, possono iscriversi al ‘Registro delle Opposizioni’.
 
Da ieri, 27 luglio, lo stesso servizio è attivo anche per la telefonia mobile, mettendo così fine al ‘telemarketing selvaggio’. I call center non possono più liberamente contattare un numero, nazionale, fisso e cellulare ma devono consultare il nuovo Registro: in caso di violazione, l’azienda rischia una multa pari al 4% del fatturato totale annuo e gli operatori fino a 20 mln di euro.
 
I cittadini per poter iscrivere il proprio numero al ‘Registro Pubblico delle Opposizioni’ hanno a disposizione 4 canali differenti di contatto: numero verde, e-mail, web e raccomandata. Nonostante la riforma limiti un’alta percentuale di chiamate indesiderate, riguarda solo a call center e società specializzate in indagini pubblicitarie ubicati in Italia: quelli all’estero possono continuare a contattare le persone senza incorrere in sanzioni

28/07/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

07 AGO 2022

ADRIANO PANZIRONI PRESENTA IL SUO NUOVO PARTITO

Adriano Panzironi fonda Rivoluzione Sanitaria

07 AGO 2022

PIL 2022: GUIDA LA CLASSIFICA IL VENETO CON +3,4%

La maggiore ripresa economica è registrata al Nord-est, con livelli vicini al pre-pandemia.

06 AGO 2022

DECRETO AIUTI BIS

Arriva il Decreto Aiuti Bis

06 AGO 2022

ENI: NUOVA ACQUISIZIONE DI IMPIANTO GNL IN CONGO

La struttura galleggiante, costruita nel 2017, entrerà in funzione nel secondo semestre del 2023.

06 AGO 2022

AUMENTANO GLI INCENTIVI PER LE AUTO ELETTRICHE E IBRIDE

Contributi aumentati del 50% per i redditi inferiori a 30 mila euro

05 AGO 2022

IMPRESE ITALIANE SEMPRE PIÙ INDEBITATE

Boom di prestiti alle imprese