Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TUTTO SUL DEPOSITO DI UN MARCHIO AZIENDALE

Immagine dell'articolo

Occorre sapere bene come muoversi per la registrazione di un marchio e soprattutto comprendere bene i tempi, infatti tra il deposito formale e la registrazione reale di un marchio vi è un intervallo di tempo di circa un anno. Questo periodo ha due funzioni la prima è quella di permettere all’Ufficio Marchi di effettuare i controlli sul marchio e la seconda è quella di Permettere ai titolari di diritti anteriori di bloccare la registrazione attraverso un Procedimento di Opposizione

L’opposizione di un marchio in fase di registrazione è un procedimento amministrativo con il quale un soggetto “opponente” richiede il rigetto di una domanda di registrazione. In concreto, il procedimento di opposizione puo avere inizio quando un soggetto, già titolare di un marchio, deposita un atto di opposizione presso l’U.I.B.M. poiché ritiene che il suo diritto esclusivo sul suo marchio sia stato messo in discussione da un nuovo marchio depositato e quindi in fase di registrazione.

L’atto di opposizione deve essere presentato entro tre mesi dalla pubblicazione della domanda di marchio lesivo nel Bollettino Ufficiale dei Marchi.

 

 

11/06/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

19 GIU 2021

IL PAGAMENTO DELLE CARTELLE ESATTORIALI SLITTA A SETTEMBRE

Il decreto Sostegni bis aveva stabilito il pagamento delle cartelle per fine giugno. Il governo è al lavoro per un nuovo slittamento, probabilmente verrà fissato per il 1° settembre.

19 GIU 2021

CROLLA LA QUOTAZIONE DELL'ORO

La domanda è stata la più bassa dalla primavera del 2010

18 GIU 2021

AUTO ELETTRICHE: SCONTO SUI PEDAGGI IN AUTOSTRADA

La normativa europea, sulla riduzione dei pedaggi, dovrebbe entrare in vigore entro il 2023. Ma inizialmente riguarderà solo i veicoli pesanti.

18 GIU 2021

CGIL, CISL E UIL IN PIAZZA IL 26 GIUGNO

I tre sindacati tornano in piazza, con tre manifestazioni unitarie, contro lo sblocco dei licenziamenti previsto per il 1° luglio.

18 GIU 2021

AGRICOLTURA, PERICOLO DESERTIFICAZIONE

Il comparto in difesa del suolo

18 GIU 2021

EDILIZIA: ALLARME AUMENTO PREZZI MATERIALI

Faro dell'Antitrust