Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

COLPO BASSO ALLA PROPOSTA DEL SALARIO MINIMO

Immagine dell'articolo

In una giornata che passerà alla storia come un capitolo oscuro per la democrazia, la proposta di salario minimo è stata affondata da un emendamento votato dalla maggioranza, che ha trasformato il testo delle opposizioni in una delega al governo. Questo colpo alla proposta di legge unitaria delle opposizioni, esclusa Italia Viva, ha suscitato reazioni forti e accese polemiche, gettando ombre sulla tutela dei lavoratori e sollevando dubbi sulla reale volontà di garantire un reddito dignitoso a chi contribuisce al tessuto economico del paese.

La manovra della maggioranza:

La commissione Lavoro della Camera, con il solo voto del centrodestra, ha approvato un emendamento che ha cancellato ogni riferimento al salario minimo, trasformando il testo in una legge delega al governo. Questa mossa strategica ha sollevato critiche e preoccupazioni, in quanto non si specifica alcuna misura di salario minimo, ma si affida al governo il potere di intervenire sui salari bassi attraverso decreti legislativi. Un passo che, secondo il Partito Democratico, potrebbe aprire la strada al reintroduzione delle "gabbie salariali", generando una situazione di incertezza e precarietà per i lavoratori.

Le reazioni delle opposizioni:

Le opposizioni, in segno di protesta, hanno abbandonato l'aula poco prima del via libera alla delega. Il capogruppo del Pd in commissione, Arturo Scotto, ha dichiarato: "Non saremo complici di questo scempio della democrazia". Anche la segretaria democratica Elly Schlein ha denunciato l'atto come "un antipasto del premierato", accusando il governo di fuggire dal confronto diretto e di svuotare il Parlamento delle sue prerogative. Per Schlein, è un "giorno davvero triste e buio per la democrazia".

Le accuse e le definizioni:

Il Movimento 5 Stelle ha accusato la maggioranza di "calpestare il Parlamento", definendo la proposta un "obbrio". Il capogruppo di Alleanza Verdi Sinistra, Franco Mari, ha addirittura parlato di "atto di pirateria". Le forti reazioni delle opposizioni evidenziano la tensione e la preoccupazione per il futuro dei lavoratori in un contesto in cui il salario minimo sembra essere un argomento delicato e controverso.

La controproposta di Unione Popolare:

Nel contesto delle turbolente discussioni in Parlamento, Unione Popolare ha presentato al Senato circa 70mila firme a sostegno di una proposta di legge di iniziativa popolare. Questa proposta prevede un salario minimo di 10 euro l'ora con adeguamento automatico all'inflazione. Un segnale che la partita non è ancora chiusa e che esistono alternative concrete per garantire un reddito dignitoso ai lavoratori.

Il colpo basso alla proposta di salario minimo rappresenta un grave motivo di preoccupazione per la democrazia e per la tutela dei diritti dei lavoratori. Mentre il governo riceve aspre critiche per la manovra adottata, Unione Popolare cerca di tenere alta la bandiera della giustizia sociale presentando una controproposta sostenuta da un significativo numero di firme. Il destino del salario minimo in Italia resta incerto, ma l'attenzione e la mobilitazione della società civile saranno cruciali per determinare il futuro dei diritti lavorativi nel paese.

29/11/2023

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

29 FEB 2024

MANUTENZIONE PREVENTIVA DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INDUSTRIALE: IMPORTANZA E VANTAGGI DEL CONTROLLO REMOTO TECSAVING

MANUTENZIONE PREVENTIVA DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INDUSTRIALE: IMPORTANZA E VANTAGGI DEL CONTROLLO REMOTO TECSAVING

29 FEB 2024

16ESIMA EDIZIONE DEL SALONE DELL'ECOEDILIZIA E DELL'INNOVAZIONE A TUNISI

La Tunisia abbraccia l'Edilizia Eco-sostenibile: Un'opportunità per l'economia e l'ambiente

29 FEB 2024

FERROVIE: UN INVESTIMENTO STRATEGICO PER L'ITALIA CENTRALE

Via libera ai fondi per la ferrovia Roma-Pescara

28 FEB 2024

NUOVE REGOLE UE SULLE INDICAZIONI GEOGRAFICHE

Proteggere l'eccellenza agroalimentare europea

28 FEB 2024

COME RICHIEDERE L’ASSEGNO DI INCLUSIONE? REQUISITI, METODI E PROCEDURE DA SEGUIRE

COME RICHIEDERE L’ASSEGNO DI INCLUSIONE? REQUISITI, METODI E PROCEDURE DA SEGUIRE

27 FEB 2024

IL BOOM DEL BTP VALORE: SOTTOSCRIZIONI RECORD E CORSA AI CONTRATTI

Il mercato dei titoli di stato italiani continua a mostrare una forza impressionante