Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ANTITRUST: PROCEDIMENTO CONTRO AUTOSTRADE

Immagine dell'articolo

L’Antitrust, l’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, ha avviato un procedimento contro Autostrade per l’Italia, “per inottemperanza alla diffida” che imponeva alla società, sia di ridurre le tariffe dei pedaggi che adottare procedure di rimborso, nelle tratte che presentavano maggiori problemi di viabilità.

Aspi era stata sanzionata con 5 mln di euro “il massimo edittale”, per aver causato, tra dicembre 2019 e gennaio 2020, enormi disagi durante i lavori straordinari per mettere in sicurezza le infrastrutture. L’Autorità evidenzia che “si erano registrate importanti riduzioni delle corsie di marcia e/o specifiche limitazioni della velocità massima consentita, con conseguente notevole disagio in termini di code, rallentamenti e significativo aumento dei tempi di percorrenza”.

Le tratte interessate sono: A/14 Bologna/Taranto, A/16 Napoli/Canosa, A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce, A/7 Milano-Serravalle-Genova, A/10 Genova-Savona-Ventimiglia e A/12 Genova-Rosignano.

La replica dell’Aspi non è tardata ad arrivare, la quale smentisce quanto dichiarato dall’Antitrust. Infatti, nel 2020-21, alle tratte interessate dai disagi sono state applicate riduzioni o azzeramenti del pedaggio, per un totale di 77 milioni di euro. Inoltre, la società commissaria, per dare un ristoro agli utenti che, a causa del necessario piano di ammodernamento della rete, “incorrono in ritardi sui tempi medi di percorrenza”, ha sviluppato il ‘cashback del pedaggio’. Il sistema, il primo a livello europeo, verrà attivato non appena si concluderanno alcuni passaggi autorizzativi.

24/07/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

20 SET 2021

MONDO DELLA NOTTE: VERSO LA RIAPERTURA?

Sperano discoteche e locali notturni

20 SET 2021

GREEN PASS: ORA IL GOVERNO SOSPENDA RDC E...

La richiesta del Codacons all'esecutivo nazionale

18 SET 2021

CGIA MESTRE: RDC OK PER LA POVERTA’, INEFFICACE PER L’OCCUPAZIONE

L’Associazione di Mestre, evidenzia che il sostegno economico è utile per contrastare la povertà, inefficace per trovare nuovi posti di lavoro.

18 SET 2021

AUMENTO DELL'INFLAZIONE OLTRE IL DUE PER CENTO

Aumento "lieve" dovuto ai rincari dei beni energetici

17 SET 2021

UE: ENTRO FINE ANNO IL PIL TORNERA’ AI LIVELLI PRE-COVID

La ripresa economica, grazie ai vaccini, ha superato le aspettative, risultando decisamente maggiore di quanto previsto a marzo e a giugno.

17 SET 2021

UFFICIALE: GREEN PASS OBBLIGATORIO PER PA E PRIVATO

I lavoratori sprovvisti del certificato verde, saranno sospesi senza ricevere retribuzione, ma non licenziati.